lunedì 11 settembre 2017

FRIDA KAHLO COLLECTION PT. 1

Quasi non mi sembra vero che questo giorno sia arrivato. Quando nasce un progetto si parte da un'idea, la si sviluppa, si fanno un po' di tentativi prima di arrivare al risultato finale. Ci vuole qualche mese di lavoro dietro le quinte per arrivare a questo momento e ora che finalmente è qui oscillo tra il timore e l'euforia.
Prima di tutto: perché Frida?
Quando l'ho scoperta la prima volta è stato un colpo di fulmine, questo stile così curato e così eccentrico mi avevano colpita subito. Tuttavia lo trovavo in contrasto con i suoi quadri più crudi ed introspettivi, qualcosa non mi tornava. Ho sentito la necessità di approfondire, ho acquistato i primi libri, ho cominciato a conoscere la sua storia. 
Sono rimasta letteralmente a bocca aperta. Dolore, arte, sesso, cultura, tradizione, ma soprattutto amore per la vita. Resilienza pura. Una donna così forte e così fragile, un'artista senza etichette, un'amante dell'amore. Non basterebbero mille pagine per raccontare la sua vita, per raccontare Frida.
Così ho deciso di volerla portare nella mia vita e ho pensato che molte altre donne come me volessero fare lo stesso perché lei è un'ispirazione. Sono partita dagli accessori e sono arrivata all'abbigliamento, è successo tutto naturalmente.
Ho realizzato tre diverse tipologie di bluse perché voglio che donne con diverse fisicità si sentano a proprio agio, nessuna esclusa. Ho cercato di riprendere il suo stile unico, ma in chiave più moderna e più facilmente indossabile e il filo conduttore sono stati i volant ed i ricami floreali.


Di gonne invece ne ho realizzate di due tipologie, cambia l'elastico in vita e la lunghezza, ma entrambe sono foderate per poter essere indossate nella mezza stagione. In questo caso ho preferito utilizzare un tessuto fantasia che raffigurasse Frida e tutti i suoi simboli più importanti, dalle frasi agli autoritratti.


Ci tengo moltissimo a concludere il post con un passaggio del libro "Frida" di Hayden Herrera perché queste parole mi hanno accompagnata in questo viaggio emozionante.

Per Frida gli elementi dell'abbigliamento erano una specie di tavolozza da cui scegliere, giorno per giorno, l'immagine di sé da presentare al mondo. Chi ha assistito al rito della sua vestizione, ricorda il tempo e la cura che Frida gli dedicava, il suo perfezionismo e la sua precisione. Di frequente, prima di infilare una blusa, armeggiava con l'ago, aggiungendo un pizzo qui, un nastro lì.
<<Frida aveva un atteggiamento estetico nei confronti del proprio abbigliamento>> ricordava la pittrice Lucile Blanch.  <<Come se stesse dipingendo un intero quadro con colori e forme>>.



- Questo è stato un piccolo riassunto del progetto, ma per scoprire tutta la collezione puoi visitare il mio shop online cliccando qui: FRIDA KAHLO COLLECTION. -

Nessun commento:

Posta un commento