lunedì 10 luglio 2017

HO VINTO UNA PAURA

Finalmente riesco a scrivere prima di prendermi una piccola pausa estiva (solo dal blog, il laboratorio rimane attivo!).
Quelle appena trascorse sono state settimane piene, ma che mi hanno fatto fare un passo in avanti. Sono un pochino più vecchia, ho compiuto 27 anni, ma soprattutto ho vissuto un'esperienza che mi ha insegnato qualcosa di nuovo.
Questo è stato il primo anno d'asilo del mio primogenito ed io l'ho vissuto con lui in pieno. Sono stata rappresentate di classe ed ho collaborato a diverse attività per comprendere meglio ciò che lui viveva quotidianamente, per essere presente e complice nella sua vita scolastica, per tenerlo per mano all'inizio e per lasciarlo andare alla fine. Sono così fiera di lui, dell'indipendenza che ha saputo conquistarsi piano piano.
Una delle cose che più mi ha colpita è come ha superato la sua timidezza, un passo alla volta. Così mi sono detta: <<Posso farlo anch'io, per lui e per me stessa!>>.
Insomma mi sono buttata ed ho deciso di partecipare alla rappresentazione teatrale che alcuni genitori preparano ogni anno. Ci siamo impegnati per qualche mese e abbiamo preparato scenografie, costumi ed ovviamente le nostre battute.
E' stato divertente, questa esperienza mi ha dato modo di conoscere persone nuove, ma soprattutto di mettermi in discussione!
Sono sempre stata timida e non amo molto essere al centro dell'attenzione. Solo l'idea di salire su un palco vestita da volpe davanti a 150 persone mi paralizzava. Tuttavia ho portato avanti il progetto e...quel giorno è arrivato. La recita è andata bene, ci siamo divertiti e abbiamo fatto divertire bimbi ed adulti che erano lì per noi. Non sono e non sarò mai un'attrice, ma ho fatto del mio meglio e soprattutto ho vinto una paura!
Questo mi ha fatto capire che non devo mettermi dei limiti, dei paletti, non devo frenarmi davanti alla paura perché posso fare molto di più di quanto io creda e lo stesso vale per te che mi stai leggendo.
Una recita per l'asilo sarà una sciocchezza, ma mi ha resa un po' più consapevole (è la mia parola dell'anno!) di chi sono e di chi posso diventare.
D'ora in poi voglio andare avanti a testa alta, senza paura.


P.s. Come ho scritto più su ci risentiamo a Settembre, solo il laboratorio rimane aperto. Che sia un'estate meravigliosa, piena di sorrisi.

Nessun commento:

Posta un commento